3 D | 3 H | 24 M | 54 S IT ENG

 

Bioveliss tabs

14 World Trophy e 12 Junior Trophy. Questo è il palmares della Nazionale Italiana all’ISDE. Le squadre italiane, infatti, sono riuscite a conquistare per ben 14 volte il "Trofeo Nazioni" (1930, 1931, 1979, 1980, 1981, 1986, 1989, 1992, 1994, 1995, 1997, 2000, 2005 e 2007), e 12 il “Trofeo Junior”, ex “Vaso d’Argento” (1960, 1963, 1968, 1975, 1978, 1981, 1986, 1988, 1997, 2001, 2005, 2008), superate nella storia della manifestazione solo da Gran Bretagna e Cecoslovacchia che vantano rispettivamente 16 e 15 vittorie.

Nell’anno in cui organizza l’edizione del centenario dell’ISDE in Sardegna, la FMI ha deciso di premiare quelle personalità che hanno contribuito nel tempo ai successi dell’enduro italiano nelle Sei Giorni. Durante i 5 Round degli Assoluti d’Italia d’Enduro sono stati introdotti nella Hall of Fame 10 nomi, divisi tra i piloti di maggior successo con i “Caschi Rossi” e personaggi che si sono distinti nel mondo della Sei Giorni.

Mirapatches

Dando uno sguardo ai piloti, gli Hall of Famer sono stati Fabio Farioli (vincitore ISDE 1992, 1994, 1997 e 2000), Gianangelo Croci (vincitore ISDE 1979, 1980, 1981 e 1986), Arnaldo Nicoli (vincitore ISDE 1992, 1994, 1995, 2000), Giovanni Sala e Mario Rinaldi (entrambi vincitori ISDE 1992, 1994, 1997, 2000), e Franco Gualdi (vincitore ISDE 1979, 1981, 1989), mentre per quanto riguarda i personaggi “simbolo” delle Sei Giorni italiane, sono state premiate figure come il fotografo Dario Agrati, reporter per le maggiori riviste sportive italiane di ben 33 Sei Giorni, La Clinica Mobile e lo staff di Casa Azzurra.

 

Sei Giorni di Enduro: Farioli e Chito' nell'Italian Hall of Fame

Sei Giorni di Enduro: nell'Italian Hall of Fame la Clinica Mobile e Dario Agrati

Gianangelo Croci e Arnaldo Nicoli: otto Six Days nell'Italian Hall of Fame

Lo staff di Casa Azzurra nell'Italian Hall of Fame

Franco Gualdi, Mario Rinaldi e Gio' Sala completano l'Italian Hall of Fame